7 trend che nel 2019 trasformeranno l’IT aziendale

MILANO, 29 novembre 2018 – Per le aziende globali e gli enti governativi, la sfida del 2019 sarà garantire i risultati delle attività in un contesto “in real time”. Le aziende del settore tecnologia, in particolare, dovranno impegnarsi molto per continuare a soddisfare appieno le aspettative, in un periodo di cambiamenti sempre più veloci. Dovranno infatti dimostrare ai propri clienti l’utilità della tecnologia per raggiungere gli obiettivi, migliorarne la flessibilità, i livelli di sicurezza e gli eventuali impatti in quest’ambito, altrimenti rischieranno la rovina. Di seguito, il punto di vista di Verizon Enterprise Solutions riguardo i trend delle tecnologie aziendali che probabilmente nel 2019 coinvolgeranno i clienti, siano aziende globali o enti governativi.

 Il concetto di tempo reale inizierà a trasformare l’operatività aziendale:

Le tecnologie fondamentali – Software Defined Network, 4G, Internet of Things, video intelligenti, sicurezza, telematica – stanno già cambiando l’operatività in azienda. Nel 2019, i CIO più consapevoli si concentreranno su come ripensare questo aspetto, per sfruttare anche l’enorme potenziale delle tecnologie più innovative come il 5G, l’intelligenza artificiale/machine learning, l’automazione e la robotica, la realtà aumentata e virtuale e il cloud di ultima generazione, compreso l’edge computing. Molte di queste tecnologie infatti sono passate dall’essere solo concetti a realtà, e chi sfrutterà meglio i vantaggi che offrono sarà sempre più competitivo in futuro.

2) Le aziende investiranno nelle performance: I CIO si stanno rendendo conto del fatto che la rete è essenziale: porre le basi su una rete sicura e consolidata consentirà infatti di offrire piattaforme innovative, e soluzioni che faranno compiere un passo avanti all’azienda. Poi, dipende tutto dal livello di servizio e dalle tecnologie che lo supportano, grazie alle quali le applicazioni che si basano sulla rete possono funzionare – il supporto, i servizi professionali, gli accordi sui livelli di servizio e altri fattori. La chiave è trovare un partner esperto, con il know how in ambito reti per aiutare le aziende a raggiungere i propri obiettivi. Senza una capacità di rete solida, oggi non è possibile gestire un’azienda moderna.

3) Ci ricorderemo che il cliente è sempre al centro: la customer experience è un argomento di cui si discute da anni, ma molti di noi hanno un’esperienza opposta, con grandi brand che deludono. L’intreccio tra IA e sistemi di customer experience è un’opportunità unica di arrivare al concetto di “personalization for you”, rimettendo il cliente al centro delle opportunità per le aziende. Le organizzazioni più efficienti utilizzeranno i dati per creare engagement presso gli utenti, senza mai dimenticare che quest’ultimo è la base per costruire una vera relazione con il brand. La tecnologia verrà invece utilizzata per applicare queste strategie su larga scala, e velocemente.

4) Ci concentreremo sull’efficacia delle transazioni: Da tempo si parla di SDN, ma questa tecnologia ormai è qualcosa di concreto, è realtà, e sta già rivoluzionando le opportunità delle aziende in tutto il mondo; inoltre, può essere configurata su misura, per rispettare gli standard in materia di sicurezza e costi. Nel 2019, la buona riuscita a livello di organizzazione dipenderà proprio dall’abilità dei CIO di sfruttare le numerose opzioni che questa tecnologia offre, conferendo quindi le caratteristiche di flessibilità, agilità e scalabilità necessarie a gestire l’azienda. A questo punto non si tratta più di reti adatte alle applicazioni, ma è necessario invece concentrarsi sull’efficacia della transazione, e sulla definizione di policy che consentano la specifica applicazione, e le impostazioni di tempistica e location che faranno la differenza.

5) La privacy, in qualsiasi contesto, sarà fondamentale: mai come in questo momento l’attenzione è rivolta all’importanza della privacy, visto che le violazioni di dati sono sempre all’ordine del giorno. Gli utenti delle applicazioni sono estremamente attenti al modo in cui vengono utilizzati i loro dati. Nel 2019, osserveremo un focus particolare sui requisiti di privacy in tutti i contesti, anche in relazione al concetto di location-based awareness. Tutto ciò cambierà il modo in cui le organizzazioni sono in grado di affrontare il tema sicurezza, e condizionerà anche la loro capacità di tutelare le informazioni di identificazione personale.

6) L’automazione trasformerà la forza lavoro: l’automazione dei processi attraverso la robotica e il machine learning cambierà il modo di lavorare nelle aziende, e quindi le competenze necessarie. Nel 2019, sia il mondo della formazione che le aziende si impegneranno per dare vita ad una comunità di data scientist e specialisti del machine learning, così da soddisfare la richiesta di skill necessarie in futuro, e non di competenze ormai superate.

7) Torneremo alle basi della sicurezza (di nuovo), ma soffermandoci anche sugli aspetti specifici: nel 2019, le organizzazioni si impegneranno maggiormente per rafforzare il proprio posizionamento in ambito sicurezza. Questo significa comprendere i rischi connessi al proprio ambiente, ed essere certi di applicare i principi base per difendere l’azienda; inoltre, è sempre cruciale curare l’infrastruttura IT, perché sia attuale e al riparo dalle vulnerabilità. La sicurezza della rete è fondamentale – in un mondo software defined, la segmentazione e la sicurezza sono elementi centrali del puzzle. Ma sarà sempre più utile anche la visibilità dei dati, per trarne insight, e dunque decisioni, su come mitigare minacce informatiche specifiche. Agire sarà comunque imprescindibile – altrimenti, che sia dal board o dal cliente, verranno richieste delle spiegazioni.

“I nostri clienti cercano nuove strade per ottenere insight immediati sull’operatività, o sulla loro clientela. La real time enterprise è l’obiettivo al quale vogliono arrivare, indipendentemente dalla fase del loro customer journey, o dal Paese in cui si trovano”, ha dichiarato George Fischer, Presidente di Verizon Enterprise Solutions. “Il punto non è più la digital transformation- ormai è data per scontata, e va sempre più veloce, alimentando la necessità di insight in real time. Il punto, per i clienti, è capire come plasmare e gestire il digitale al fine di cambiare le proprie opportunità, e per progredire”.

Fischer continua “In tutto il mondo, la velocità con cui le aziende lavorano, la competizione – e anche il fallimento – sono in aumento. Il nostro lavoro è attingere al nostro mix unico di expertise tecnologica, know how nei servizi professionali e nei modelli di servizio globali, per concretizzare il concetto di real time enterprise. Si tratta unicamente di sfruttare la nostra esperienza di lavoro globale e su larga scala per supportare i nostri clienti aziendali e gli enti governativi nel raggiungere i propri obiettivi, in tutto il mondo”

Verizon

Con sede a New York, Verizon Communications Inc. (NYSE, Nasdaq: VZ) ha generato circa 126 miliardi di dollari di ricavi nel 2017. Verizon gestisce la rete wireless più affidabile d’America e la rete a fibra ottica più avanzata, e fornisce soluzioni aziendali integrate ai clienti in tutto il mondo. Oath, la società sussidiaria, mette in comunicazione circa un miliardo di utenti a livello globale, grazie ad un ampio portfolio di brand del settore media e tecnologia.

Autore: Monica Gobbato

Avv. Monica Gobbato Avvocato digitale, già commissario d’esame per Privacy Officer nel 2013, 2014 e Digital Champion per il Comune di Camogli, in passato è stata senior associate di due grandi studi legali internazionali: Gianni, Origoni & Partners e Baker e MCKenzie a Milano, dove ha coordinato i dipartimenti di Diritto della Privacy nell’ambito di Information Technology. Si occupa di Privacy dal 1997 e di Diritto dell’informatica dal 2003. Prof A.C. all’università Ca’ Foscari a Venezia dal 2007, è docente in Master Universitari, Seminari e Corsi in tutta Italia. Relatrice e moderatrice in materia di Diritto dell’informatica, privacy e cybercrime. Scrive per Assodigitale, StartUPItalia, CheFuturo, Key4biz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *